Tutor online qualificati

Il blog del gruppo Tutor Online Qualificati

Posts Tagged ‘e-tutor’

“L’e-Tutor al tempo del web 2.0”

Posted by romaguido su 18 giugno 2009

Da Mario Rotta le slides presentate al seminario sull’evoluzione della figura professionale dell’e-Tutor nell’ambito della giornata interuniversitaria “Argumenta” organizzata dal Servei de Llengues dell’Universitat Autonoma de Barcelona (UAB):

Nel corso del seminario sono stati approfonditi in modo particolare i ruoli che l’e-Tutor tenderà ad assumere in scenari educativi orientati al social networking e alla personalizzazione degli ambienti e delle strategie di apprendimento.

 

The e-Tutor in a web 2.0 perspective [Slides, PDF, EN]

L’eTutor a l’era del web 2.0 [Slides, PDF, CA]

 

Annunci

Posted in E-learning, Eventi, Riflessioni, Scuola e Università, Società | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

LIM: tra corsi e ricorsi…

Posted by romaguido su 23 aprile 2009

Da ANITEL,  qui e qui le ultime novità sull’argomento.

Posted in E-learning, Nuove Tecnologie, Scuola e Università | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il tutor on line e lo statuto epistemologico di una professione

Posted by Luca su 1 febbraio 2009

L’e-learning, la formazione on line, è in continua crescita e sta diventando un vero e proprio business sia se rivolta alla grande impresa sia se pensata per la scuola o per l’università. Il nostro gruppo nasce per approfondire una figura chiave della formazione on line: quella del tutor on line. Si parla anche di educator on line, un profilo che in altri paesi è già noto mentre in Italia comincia solo ora a essere richiesto. In alcuni articoli abbiamo riflettutto sulla figura del tutor on line, cercando di delinearne un identikit, in particolare evidenziando il profilo di un esperto con il khow how pr progettare, organizzare e gestire iter formativi supportati dal web. In ogni caso si è passati da un e-learning erogativo e di tipo e-teaching, a un vero e proprio e-learning in cui l’education non è solo interattiva ma comincia a essere a domanda.

La professione dell’educator on line comincia quindi a delinearsi sempre di più, soprattutto in seguito all’incremento del fatturato connesso alla formazione on line: basti pensare che nel 2008 il giro d’affari sull’e-learning ha superato i 500 milioni di euro.

 Ma cosa rende una professione, una professione forte? Quale è lo statuto epistemologico di una professione?

Avete mai provato a presentarvi come tutor on line? Penso che pochi  sanno cosa significa e cosa fa un professionista della formazione on line. Ho lavorato per 7 anni come educatore in un collegio e ogni volta mi toccava spiegare cosa fa un educatore in una struttura residenziale con minori e anche oggi come assistente sociale mi capita spesso di trovare persone che confondono questo lavoro con quello di chi presta assistenza a anziani ricoverati in strutture di riposo.

Ci sono invece professioni con statuto epistemologico forte che non hanno di queste non considerazioni: se uno dice faccio l’avvocato, il medico, il commercialista quasi nessuno pensa ma che lavoro fa?

Cosa rende una professione tale?

Posted in Riflessioni | Contrassegnato da tag: , | 15 Comments »

Appuntamenti con l’e-learning in Italia

Posted by Luca su 9 gennaio 2009

Consiglio a tutti la lettura dell’interessante bacheca che Caterina Policaro ha prodotto relativamente agli  appuntamenti  relativi all’e-learning;  penso di andare almeno a quello di Roma.

Spero però che ci sia la traduzione, seguire una conferenza in inglese mi spazientisce troppo.

Posted in Eventi | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Il prosumer, il cloudworker: il web 2.0 e il web 3.0

Posted by Luca su 2 gennaio 2009

Dopo aver analizzato con attenzione degli articoli della nostra Giuliana Guazzaroni sono qui a suggerirvi la loro lettura. Ci ho pensato e riflettuto sopra alcuni giorni perchè inizialmente mi sembravano cose teoriche: del prosumer avevo infatti già parlato in un mio post precedente, mentre non conoscevo affatto la figura del cloudworker.

Ma vediamo i concetti: il prosumer è la persona proattiva, è la persona che vede in anticipo il cambiamento e si predispone in modo vincente per affrontarlo.

Nel post di Giuliana la figura del prosumer è connessa al concetto di resilienza. Non avevo pensato all’ulilizzazione in campo e-learning di un concetto quale quello della resilienza utilizzato da operatori dell’aiuto, da helper quali assistenti sociali, educatori, pedagogisti. Ma c’è un legame: una persona resiliente, vale a dire con risorse positive su cui fare affidamento, è in grado di affrontare il cambiamento e di adattarvisi nel modo migliore, anzi di essere proattiva al cambiamento.

In questo senso il prosumer si trova bene nel passaggio dal web 2.0 al web 3.0.

Entra in scena ora la figura del cloudworker: il concetto mi appare ancora indeterminato. E’ si un lavoratore della conoscenza, ma ancora di più dematerializzato, che fa cioè conto sulle sue conoscenze, che potrebbe operare anche senza un ufficio reale. Un operatore impalpabile. Giuliana ne fornisce una rappresentazione bellissima nella forma stilistica, ma mi rimane indefinita nella sostanza.

Posted in E-learning, Eventi, Il Web sociale, Nuove Tecnologie, Strumenti Web 2.0 | Contrassegnato da tag: , , , | 4 Comments »

E-Tutor

Posted by Luca su 28 dicembre 2008

Chi è l’e-tutor o tutor on line? E’ necessario essere laureati per essere e-tutor?

Vi invito a leggere la lettere che Anitel ha inviato al Ministro Gelmini.

http://www.anitel.it/anitel/modules/news/article.php?storyid=304

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Troviamo una definizione dell’e-learning?

Posted by Giuliana Guazzaroni su 16 settembre 2008

La commissione europea definisce l’e-learning nel modo seguente:

« Utilisation des nouvelles technologies multimédia et de l’Internet pour améliorer la qualité de l’apprentissage en facilitant l’accès à des ressources et des services, ainsi que les échanges et la collaboration à distance ».

Ci sono molti articoli e post “Verso una definizione dell’e-learning”. Inoltre, il modo stesso di scrivere questo termine può variare a seconda dei contesti:

  • e-learning
  • eLearning
  • elearning
  • learning

Sto ripercorrendo le basi dell’e-learning, per arrivare a una definizione condivisa nel nostro gruppo di e-learning e di conseguenza di (anche qui abbiamo diversi modi di chiamarci):

  • e-tutor
  • eTutor
  • etutor
  • tutor
  • tutor online

Mi date una mano?

Per il momento ho preparato questi brevi post:

eLearning Goddess Blog (2008), “Dico: e-learning, elearning, eLearning, learning?” http://scioglilingua.wordpress.com/2008/09/15/dico-e-learning-elearning-elearning-learning/

eLearning Goddess Blog (2008), Definiamo che cos’è l’e-learning?

http://scioglilingua.wordpress.com/2008/01/08/definiamo-che-cose-l-e-learning/

…e letto questo:

Hanley, M. (2008) “Definition of e-learning” Blog: E-Learning Curve http://elearningcurve.blogspot.com/2008/01/towards-definition-of-e-learning.html

Posted in E-learning | Contrassegnato da tag: , , | 7 Comments »