Tutor online qualificati

Il blog del gruppo Tutor Online Qualificati

Archive for ottobre 2009

“Compensare la dislessia”, Vicenza 8 novembre

Posted by romaguido su 31 ottobre 2009

vicenza 6 novembre

Annunci

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Non solo software

Posted by romaguido su 27 ottobre 2009

Da Neapolis interessanti novità dallo SMAU di Milano e dalla rete.

Vi segnalo, tra l’altro:

  • Skebby (lo skype per gli sms),  il software per inviare sms gratis e/o ad un prezzo più conveniente che con i normali gestori;
  • “Action for women”,  un concorso di You Tube per la realizzazione sul tema della violenza sulle donne;
  • e-pens, la penna che permette di digitalizzare appunti e disegni, onde favorirne la rielaborazione e l’archiviazione;
  • TechMex.it, il blog per chi non dimestichezza con la rete, nato per diventare un giornale cartaceo free press.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

PETIZIONE ON LINE LEGGE DISLESSIA

Posted by romaguido su 19 ottobre 2009

dislessia

Abbiamo totalizzato più di 14.000 firme nella petizione online

http://www.petitiononline.com/amicar01/petition.html

Abbiamo consegnato le firme in formato cartaceo al Presidente Napolitano ma vogliamo raccoglierne tantissime altre. Pubblicizziamo sui …nostri profili la petizione, chiediamo ad amici e parenti di firmarla… rendiamoci disponibili nel farlo noi per chi non ha un pc (con il nostro account va bene lo stesso)!

Dobbiamo essere ancora di più!

Anna

Anna è un chiaro esempio di persona che sa fare, trainare, spendersi per gli altri e raggiungere obiettivi che sembravano impossibili.

A volte abbiamo bisogno che qualcuno ci motivi, che ci dia il buon esempio, che ci spinga con la sua energia e la fede nella bontà delle sue idee.
Ho visto nascere DISLESSIA-PASSODOPOPASSO), ne ho seguito le attività, gli eventi, le iniziative, i video in streaming.
Prima di conoscere Anna, cui su fb avevo  addirittura negato l’amicizia, scambiandola per un fake :lol:, pensavo che la dislessia fosse lo storpiare qualche nome da piccoli, come faceva mia sorella che diceva “tevilisione”, e sapevo soltanto che il dislessico più illustre fu Einstein (perbacco che testimonial! :-) ); oggi ne so sicuramente qualcosa di più.

GRAZIE ANNA!

Sono certa che se in Italia avessimo qualche migliaio di persone come te le cose andrebbero a gonfie vele!

Posted in Riforme, Scuola e Università, Società | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“L’unica strada possibile” per il rilancio economico di un Paese.

Posted by romaguido su 19 ottobre 2009

nm_michelle_obama

Da TuttoscuolaNEWS qualche stralcio dell’articolo, a firma Michelle Obama, che uscirà sul numero di novembre di “U.S. News & World Report”. Vediamone i punti salienti:

1) Una nuova scuola per il rilancio economico del paese.

Per questo sarà necessario formare, reclutare, incentivare all’insegnamento validi professionisti, aumentando gli stipendi e garantendo buone opportunità di carriera.

2) Un docente che abbia le qualità di “un grande leader” e sia capace di potenziare il senso di autoefficacia degli allievi:

“energia illimitata e altrettanto sconfinata pazienza, capacità di visione e capacità di lavorare per obiettivi, creatività per aiutarci a vedere il mondo in modo diverso e dedizione al compito di aiutarci a scoprire e sviluppare il nostro potenziale”

“Ci ricordiamo tutti quale impressione profonda ci abbia lasciato un insegnante speciale, quello che non ci ha abbandonato alle nostre lacune, quello che ci ha incoraggiato e ha creduto in noi quando dubitavamo delle nostre capacità. Anche dopo decenni ricordiamo come ci faceva sentire e come ci ha cambiato la vita. E’ comprensibile quindi che gli studi dimostrino come il dato che influenza di più il rendimento degli studenti sia la capacità dei loro docenti

3) I genitori:

“che proseguano a casa l’operato dei professori e lo completino. Che sappiano porre limiti: all’occorrenza spegnere la tv e i videogiochi, vigilare sullo svolgimento dei compiti, rinforzando l’esempio e le lezioni della scuola”.

Non sarà arrivato il momento che l’Italia dalle gloriose tradizioniclassiche sieda tra i banchi di un Paese bambino, come l’America?

Posted in Riflessioni, Riforme, Scuola e Università, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | 2 Comments »

Il futuro è già tra noi

Posted by romaguido su 12 ottobre 2009

Un esempio pratico di quanto ci anticipava mg:

Naturalmente l’insegnante dev’essere preparato e gli alunni diligenti. Ma, dite la verità, non vi sembra che sarebbe stato più divertente anche per noi avere a disposizioe LIM, netbook e internet per un ripasso veloce della lezione?

Posted in Nuove Tecnologie, Scuola e Università, Società | Contrassegnato da tag: , , , | 5 Comments »

Bambini e Internet: sapere per evitare

Posted by Luca su 11 ottobre 2009

Andate a visitare il sito www.kidcloud.it è un sito che porta i bambini a scuola di internet e alla scoperta del web grazie a una direcotory di 0ltre 2000 siti selezionati dalla redazione del network mypage.

Per i ragazzi più grandi c’è invece www.kidresearch.it  uno specifico motore di ricerca per i bambini.  Inoltre consiglio di visitare  www.mypage.it  sito web 2.0 proprio per i bambini.  C’è poi www.bambini.info, un blog che racconta il mondo dei bambini a genitori e insegnanti.  Infine www.bambini.eu che è un vero e proprio blog d’informazione per bambini.

Posted in Il Web sociale, Strumenti Web 2.0 | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

A cosa servono i blog, nel 2013?

Posted by Luca su 11 ottobre 2009

Della funzione sociale di essere blogger e di scrivere in un blog ho già parlato in precedenza, ora ci torno sopra perchè ho riscontrato  che questa riflessione  non è solo un mio pensiero ma interessa molti altri blogger. In tal senso ho scovato un’interessante discussione sul blog di Paoloborrello dove si legge “Il numero dei blog in Italia è ormai diventato piuttosto elevato. Hanno caratteristiche diverse. In questo post intendo occuparmi di quei blog, o meglio dei loro autori, che trattano argomenti politico-sociali, anche perchè il sottoscritto porta avanti un blog che ha per appunto questa natura”.

L’autore del bl0g si chiede poi cosa ottiene un blogger che si occupa di temi politico-sociali. ” I blogger ottengono qualcosa?  quindi servono a qualcosa? Oppure servono solo a se stessi, nel senso che non avendo altro di meglio da fare svolgono un’attività che li soddisfa personalmente, diversamente ad esempio dal lavoro che svolgono per vivere, oppure cercano di imitare i giornalisti, professione che molti volevano e vogliono fare ma che solo pochi riescono a praticare?”

Sulla natura del nostro blog molto abbiamo già riflettututo e scritto . Il nostro blog nasce dall’esperienza precedente di un gruppo yahoo e come tale dovrebbe avere una natura di blog collettivo e di comunità di pratica. In alcuni periodi lo è stato abbastanza in altri molto di meno.

Una risposta al quesito sulla funzione e utilità di essere blogger la si trova nel blog di sonogian che risponde alla domanda servono i blog in questo modo “alla domanda specifica, servono i blog la mia risposta è si, fosse anche per un semplice motivo, ti ho conosciuto! se poi la nostra opinione possa scuotere anche quella pubblica non credo, ma vale la pena provare”.

Posted in E-learning, Il Web sociale | Contrassegnato da tag: , , | 24 Comments »

“Non Perdere la Bussola“

Posted by docenteazzurro su 10 ottobre 2009

Sul sito ONE WEB 2.0 (http://www.oneweb20.it/25/09/2009/la-polizia-di-stato-spiega-ai-minori-come-navigare-in-sicurezza/)   è possibile trovare un articolo, che potrebbe essere interessante per i docenti di ogni ordine di scuola.

La Polizia di Stato spiega ai minori come navigare in sicurezza nella rete.

mg

Posted in Nuove Tecnologie, Scuola e Università, sicurezza, Strumenti Web 2.0 | Leave a Comment »

La scuola digitale

Posted by docenteazzurro su 10 ottobre 2009

Comunicazioni dal Ministero dell’Istruzione:

“Sono trascorsi circa dieci anni da quando il Consiglio Europeo ha individuato l’obiettivo strategico di portare il nostro continente a “diventare l’economia basata sulla conoscenza più competitiva e dinamica del mondo…”, specificando che per conoscenza si deve intendere anche quella “digitale”. Nella Raccomandazione del 2006, inoltre, l’Unione Europea ha focalizzato, tra le otto competenze chiave per l’apprendimento permanente dei cittadini europei, quella “digitale, specificando che “la competenza digitale consiste nel saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dell’informazione (TSI) per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione”. La scuola dei nostri ragazzi di oggi, futuri cittadini europei, ha quindi l’obbligo di adottare le indicazioni dell’U.E.; ma soprattutto deve essere in grado di adeguarsi alle esigenze e alle abitudini dei cosiddetti digital natives e alla loro oramai naturale dimestichezza con le tecnologie informatiche. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Uncategorized | 7 Comments »

“Teaching Skills for 21st Century Educators”

Posted by romaguido su 9 ottobre 2009

Segnalato su facebook da Agostino Quadrino e condiviso da Mario Rotta, un articolo che traccia il ritratto del docente del ideale del ventunesimo secolo (clicca sulla figura per leggere l’articolo):

teacher rotta quadrino

da Robin Good

Per me, nel leggere l’articolo, è stato giocoforza ripensare ai miei primi anni d’insegnamento. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Facebook, Riflessioni, Scuola e Università, Società | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »