Tutor online qualificati

Il blog del gruppo Tutor Online Qualificati

“Una riforma epocale”

Posted by romaguido su 12 giugno 2009

Il CdM ha approvato in data odierna la riforma dei licei, definita dalla Gelmini, “una riforma epocale“,   in quanto,  fatte salve le sperimentazioni , che interessavano una sensibile  percentuale degli studenti liceali,  viene a modificare  l’assetto previsto dalla riforma di Giovanni Gentile, nel lontano 1923.  Eccone i punti salienti:

Dalle sezioni ordinarie e dalle sperimentazioni (396 indirizzi  sperimentali e 51 progetti gestiti dal Miur), suddivise tra:

  • Liceo classico
  • Liceo artistico
  • Liceo scientifico
  • Istituto magistrale quadriennale
  • Istituto magistrale a percorsi sperimentali linguistici

si passerà a 6 licei:

  • Liceo artistico, articolato in tre indirizzi:
  1. arti figurative;
  2. architettura, design, ambiente;
  3. audiovisivo, multimedia, scenografia
  • Liceo classico (con l’introduzione dell`insegnamento di una lingua straniera per l`intero quinquennio)
  • Liceo scientifico (con l’opzione ‘scientifico-tecnologica’)
  • Liceo linguistico (con l’insegnamento di 3 lingue straniere)
  • Liceo musicale e coreutico
  • Liceo delle scienze umane.

ORARIO SETTIMANALE DELLE LEZIONI:

Tutti i licei prevederanno :

  •   27 ore settimanali nel primo biennio
  •   30 nel secondo biennio e nel quinto anno, ad eccezione:
  1. del classico ( 31 ore negli ultimi tre anni)
  2. dell’artistico (massimo 35 ore)
  3. del musicale e coreutico (massimo 32 ore)

* * *

  • Il Collegio dei docenti potrà essere articolato in Dipartimenti.
  • Gli istituti costituiranno un Comitato tecnico-scientifico in cui saranno presenti esperti esterni del mondo del lavoro, delle professioni, della ricerca e dell’università.
  • La riforma partirà nel 2010,  con il primo e secondo anno del nuovo assetto, per poi essere applicata anche agli altri anni.
  • In pratica, chi il prossimo anno frequenterà il primo anno della scuola superiore secondo il vecchio sistema (licei e relative sperimentazioni, ma anche istituti tecnici e professionali vecchio stile) si ritroverà nell’a.s. 2011/2012 con orari, materie e organizzazione nuovi
  • I licei classico e scientifico, con l’abolizione degli indirizzi sperimentali (sino ad oggi si contavano oltre 70 tra sperimentazioni e progetti assistiti, che trovando consenso ed adesione da parte delle famiglie, registravano la maggior parte delle iscrizioni) vedranno dei tagli, anche drastici, dell’orario settimanale delle lezioni; p. es, mentre per la sperimentazione in lingua straniera del liceo classico ed il Piano nazionale informatica (ad indirizzo matematico) dello scientifico oggi prevedono rispettivamente 4.983 e 5.049 ore di studio nei cinque anni, con la riforma si passerà, rispettivamente a 4.851 e 4.752 ore.
  • I tagli, che del resto già si prevedano, rispondono all’art. 1 del decreto del Presidente della Repubblica, secondo cui la riforma è volta “a una maggiore razionalizzazione dell’utilizzo delle risorse umane e strumentali disponibili, tali da conferire efficacia ed efficienza al sistema scolastico”

Fonti:  Rainews 24 e la Repubblica.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: