Tutor online qualificati

Il blog del gruppo Tutor Online Qualificati

Archive for 13 aprile 2009

Cuba Libre: un blog sociale.

Posted by Luca su 13 aprile 2009

Yoani Sanchez rappresenta in pieno la mia idea di blog sociale e quindi di blogger inpegnato in azione sociale di cui ho parlato in alcuni interventi. Yoani Sanchez è una blogger cubana famosa per la sua attività e inserita per questa dal Time nella Top 100 delle persone più influenti del mondo.

Il suo blog desdecuba rappresenta e descrive la vita a Cuba per come è realmente. Per questa sua attività di reporter interna Yoani non risulta “simpatica” al governo cubano che non le permette di uscire da Cuba se non con i post del suo blog.

Di recente l’attività di blogger di Yoani ha dato via alla pubblicazione di un libro “Cuba Libre” edito da Rizzoli che dal 15 aprile sarà presente nelle librerie italiane. Un libro da leggere per capire la vera Cuba e l’essenza del popolo cubano. Cuba non è infatti il villaggio turistico dove vanno gli Occidentali, esiste ancora la possibilità di muoversi come viaggiatori anzichè come branchi di turisti.

Annunci

Posted in Il Web sociale, Progetti, Riflessioni | Contrassegnato da tag: , , , | 5 Comments »

Doctor Web 2.0

Posted by Luca su 13 aprile 2009

E’ uscito di recente, edito da Il Pensiero scientifico un libro che tratta il tema del rapporto del Web 2.0 con la medicina, tematica a cui avevo dedicato un intervento tempo fà. Come è già stato messo in evidenza in precedenti interventi il fenomeno delle web communities si sta diffondendo sempre più in tutto il mondo, Italia compresa. Si mette in evidenza che “questo modo di comunicare e relazionare con altri non poteva non avere ricadute sui pazienti e in genere in ambito sanitario. Una ricerca statunitense ha evidenziato che i social media (blog, social network, Wikipedia) risultano essere, tra gli strumenti di internet, quelli più usati dai cittadini per reperire informazioni sanitarie; al tempo stesso nascono associazioni di auto-mutuo-aiuto di pazienti e di familiari che si dotano di questi mezzi per comunicare e anche le aziende farmaceutiche hanno capito che non possono tralasciare questo settore di mercato.

Quali sono i vantaggi e quali i pericoli di questa comunicazione on line inerente la salute?

Un vantaggio è rappresentato dalla capacità del Web 2.0 di mettere in contatto/relazione pazienti lontani geograficamente ma che vivono la stessa situazione di malattia, permettendo loro di scambiarsi opinioni, raccontare la propria storia e in genere confrontarsi su atteggiamenti e percorsi terapeutici. Dei blog  DiabetesMine e CarePages consentono a pazienti diabetici/ oncologici e a quelli che soffrono di malattie croniche di andare oltre l’aspetto del ricovero ospedaliero. Un altro vantaggio si ha per quei pazienti che soffrono di malattie rare o sconosciute e per le quali esistono poche possibilità terapeutiche. Un esempio ne è il social network Patient-sLikeMe che negli Stati Uniti ospita diverse comunità di pazienti che soffrono di malattie neurologiche particolarmente invalidanti. Le associazioni di pazienti hanno infine trovato nei social network un modello proficuo di collaborazione tra i propri iscritti; un esempio è Inspi-re.com.

Il servizio sanitario inglese ha creato un apposito portale attraverso il quale ogni cittadino britannico può esprimere giudizi sugli ospedali dove è stato curato, giudizi che poi sono resi accessibili a tutti.

Dopo aver visto i vantaggi, individuiamo ora i possibili pericoli del Doctor Web 2.0. Un pericolo è l’affidabilità dei contenuti trovati nella Rete e la riservatezza dei dati personali che non è sempre ben garantita.

In Italia infine ho trovato un interessante sito MyOpenCare che è pensato nel senso di venire incontro al crescente bisogno di partecipazione dei cittadini al tema della propria salute, in fondo il medico si pensa il depositario di un sapere scientifico e vede il paziente come un “beota” da guidare.

Posted in Il Web sociale, Progetti, Psicologia & Salute | Contrassegnato da tag: , , , | 5 Comments »