Tutor online qualificati

Il blog del gruppo Tutor Online Qualificati

A scuola di democrazia – ‘Cittadinanza e Costituzione”: val più la pratica che la grammatica!

Posted by romaguido su 2 aprile 2009

L’antefatto: la riforma Gelmini, oltre ad istituzionalizzare  l’ora di ‘Cittadinanza e Costituzione”, reintroduce il voto in decimi nella valutazione degli studenti.  Sin qui la storia.

Ora vediamo la cronaca che ne è scaturita:

La protesta dei maestri

L’invito del ministro a prendere provvedimenti: SCUOLA: GELMINI, SPERO SANZIONI PER 10 POLITICO’ A BOLOGNA
Roma, 12 feb. (Adnkronos) – ”E’ l’ennesimo caso di chi  a politica a scuola, un vizio che abbiamo ereditato dal ’68. In classe non si fa politica”. Sono le parole del ministro Mariastella Gelmini, intervenuta oggi nel corso dell’edizione di Studio Aperto delle ore 12.25 sul caso del 10 politico in condotta adottato in una scuola di Bologna. ”Se possiamo parlare di sfruttamento dei bambini a fini politici? Certamente si’ -sottolinea Gelmini – i ragazzi devono poter andare a scuola sereni, non devono essere coinvolti in scontri politici. Invece si usano le istituzioni come forma di collateralismo ai partiti. Mi auguro – aggiunge – che i dirigenti di questa scuola prendano provvedimenti e sanzioni contro i responsabili. Autonomia non significa anarchia, il concetto di autonomia oggi e’ spesso travisato”.

Le considerazioni del caso

L’ispezione

La’situazione attuale: il parere di genitori ed insegnanti:

COMUNICATO STAMPA
dell’Assemblea genitori ed insegnanti delle scuole di Bologna e provincia Bologna, 1 aprile 2009
La conclusione della visita ispettiva alle scuole Longhena è allarmante e va ben oltre la polemica sugli strumenti di valutazione degli alunni ed oltre le mura scolastiche, per investire i valori democratici di tutta la società.

Le dichiarazioni del Ministro Gelmini, all’indomani dello scoppio del “caso Longhena” (“Mi auguro che i dirigenti di questa scuola prendano provvedimenti e sanzioni contro i responsabili”, Studio Aperto, 12 febbraio) manifestavano apertamente la voglia/richiesta di una punizione “esemplare”. E’ ora di tutta evidenza il senso dell’ “esempio” da dare:
zittire qualsiasi forma di dissenso, instillare paura e acquiescenza.

Riteniamo gravissimo il comportamento dell’ispettore Lelli e del Direttore provinciale Aiello, che, per assecondare il desiderio della Ministra e consapevoli di non essere in possesso di argomentazioni pedagogiche, didattiche e perfino di tipo burocratico formale, hanno
messo nero su bianco accuse che hanno dell’incredibile.

Se infatti a 27 insegnanti sono stati mossi addebiti (infondati) di ordine amministrativo, tre insegnanti (tra i quali la maestra contro cui si scagliò pubblicamente la Gelmini) vengono accusati per aver rilasciato dichiarazioni ai giornali ed aver organizzato un dibattito
sulla valutazione (cui era presente anche il preside della Facoltà di Scienze della Formazione); in una parola li si vorrebbe perseguire per aver aperto bocca, per aver detto e sostenuto le loro convinzioni.

Vorremmo ricordare a tutti i cittadini, anche a chi non ha figli a scuola, che la repressione del dissenso e la “criminalizzazione” dei reati di opinione sono spesso il primo passo per l’instaurarsi di un regime autoritario.

Vorremmo non sommessamente ricordare alla Ministra che va fiera di averintrodotto (?) nelle scuole lo studio della “Cittadinanza e della Costituzione”, che all’atto del suo insediamento ha giurato fedeltà e lealtà alla Costituzione, che all’art. 21 recita: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto
e ogni altro mezzo di diffusione”.

La Ministra deve sapere che continueremo a manifestare e con ancora più forza in difesa non solo della Scuola della Costituzione ma della Costituzione stessa.

Assemblea genitori ed insegnanti delle scuole di Bologna e provincia


Lascio al lettore ogni considerazione del caso.

Annunci

Una Risposta to “A scuola di democrazia – ‘Cittadinanza e Costituzione”: val più la pratica che la grammatica!”

  1. arthur said

    Sono senza parole e d’altra parte, “zittire qualsiasi forma di dissenso, instillare paura e acquiescenza…” è lo sport preferito del suo padrone…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: