Tutor online qualificati

Il blog del gruppo Tutor Online Qualificati

La Riforma Gelmini e un Governo senza attributi: la corvè delle ore scontate

Posted by Luca su 26 dicembre 2008

Sono molto contrariato con questo Governo in carica. Hai pensato di riformare la scuola e ne sei convinto? Allora porti avanti la tua politica non ti spaventi se c’è opposizione. Credi che la Scuola sia un buco nero utilizzato da tutti i partiti politici per imbucare amici e amici degli amici, allora procedi con le tue convinzioni. Credi che i docenti siano dei “fancazzisti” e tra i pubblici dipendenti fannulloni i più fannulloni e allora procedi con il tagliare i permessi sindacali, i distacchi sindacali, e tutti gli altri benefici.

Da noi in Italia c’è invece la politica del ” ma anche”, la politica del proclamare 100 per ottenere 30 quando va bene e tutto rimane come prima. Anzi peggio quando proclami una mega riforma e poi non la fai la tua credibilità scade a meno zero.

Molti docenti non sono d’accordo con le mie idee che comunque riguardano l’intero settore del pubblico impiego, che andrebbe secondo me smantellato.

Ora vediamo il privilegio a cui mi riferisco nel titolo di questo articolo. La fonte è la rivista Tuttoscuola diretta da Giovanni Vinciguerra: 6 miliardi di euro è la somma che lo Stato in 30 anni ha pagato in più ai professori italiani abbonando loro 5 o 10 minuti per ogni diciamo ora scolastica. Il tutto era nato a causa degli orari delle aziende di trasporto che non erano calibrati sugli ingressi e uscite degli studenti dalle scuole, soprattutto per i ragazzi che provengono dalle periferie o dai paesi limitrofi. Gli orari in vigore costringevano questi ragazzi a dover aspettare il mezzo successivo e quindi anche diverse ore. Era una situazione su cui intervenire.

Una circolare del 1979 intervenne ordinando ai provveditori di prendere ” al più presto contatti con i responsabili delle aziende di trasporto urbano e extraurbano per concordare gli orari”.  Si misero anche dei paletti:  per esempio ” nei giorni della settimana nei quali l’orario delle lezioni è contenuto in quattro ore, è tassativamente vietata qualsiasi riduzione della durata oraria, che dunque resta determinata in 60 minuti”.

E ora ecco la beffa per i conti dello Stato, beffa che i docenti considerano ormai un privilegio acquisito e intoccabile; nella circolare del 1979 c’è scritto: “non è configurabile alcun obbligo per i docenti di recuperare le frazioni orarie oggetto di riduzione”.

Ecco anche a me piacerebbe lavorare 50 minuti contandola per un 0ra. Non penso che alcuna azienda privata abbia un simile trattamento. In alcune aziende private il dipendente ha un tot di minuti anche per l’unica pausa caffè e invece per i docenti l’ora scolastica dura 50 minuti.

Come lo chiamate questo? Flessibilità o ingiusto privilegio?

Ora interviene MariaStella che giustamente dice no cari docenti un’ora è di 60 minuti quindi prevede di recuperare quelle ore di lavoro pagate in più. Tuttoscuola calcola che di fatto 34 e anche 36 ore di lezione di riducono a 30 ore effettive per un totale di 6-7 milioni di ore “scontate” ma diciamo anche “alleggerite” ogni anno.

Cosa succede all’intenzione di recuperare le ore smarrite dai poveri docenti? Il finimondo, insorgono i Cobas della scuola, si accusano i dirigenti scolastici di voler far recuperare quelle ore il pomeriggio, costringendo i poveri docenti a far ore di straordinario non pagate.

Eccola qua la professionalità dei docenti: l’appellarsi a una circolare che sanciva un ingiusto privilegio, privilegio che comunque doveva avere un termine e non essere sine die.  Ma se un’ora è di 60 minuti io te la pago se fai lezione per 60 minuti, quindi quelle cinque o sei ore a settimana a gratis vanno recuperate.

E’ un princio di equità e di pari trattamento con tutti i lavoratori.

Annunci

Una Risposta to “La Riforma Gelmini e un Governo senza attributi: la corvè delle ore scontate”

  1. Luca said

    http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200812articoli/39344girata.asp

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: