Tutor online qualificati

Il blog del gruppo Tutor Online Qualificati

Rinascimento Virtuale ovvero”De avatar dignitate”

Posted by romaguido su 3 ottobre 2008

Facciamo riferimento alla discussione aperta su Second Life che ha visto i competenti interventi di Gianpiero Lotito e le appassionate repliche di Barbara, per segnalare un evento che, ideato con “spirito pionieristico e .. una buona dose di coraggio”* da Mario Gerosa, giornalista e autore di vari libri sui mondi virtuali, intende lanciare “un’arte che non è ancora stata legittimata, che non è entrata ancora nei canali ufficiali della cultura alta”*, eppure “conta … già un numero considerevole di collezionisti e di gallerie private interessate al suo mercato”**

Parafrasando una nota orazione di Pico della Mirandola, la Fondazione Sistema Toscana nell’ambito del “Festival della creatività”, lancia ‘Rinascimento virtuale‘ (già citato da Barbara). La mostra, il cui programma defttagliato è stato presentato alla stampa proprio in questi giorni (la nota ANSA è del 2 ottobre u.s.), si svolgerà dal 21 ottobre fino al 7 gennaio presso il Museo di Storia naturale dell’università di Firenze. Ideata e curata da Mario Gerosa, la manifestazione sottoporrà all’attenzione dei visitatori ben 1200 opere che, presenti su Second Life, saranno finalmente rese fruibili anche a coloro i quali non usano frequentare il mondo virtuale.

“L’evento apre a nuove forme espressive, assolutamente inedite, destinate a diventare presto nuove tendenze capaci di far nascere nuovi stili, in attesa soltanto di essere legittimati dalla critica e dal mercato dell’arte. L’Impressionismo digitale, il Postkitsch, il New Pop, l’Avatar Art, l’Iperformalismo e l’Ultranaif sono esempi pratici di questo innovativo atlante iconografico che, se ancora deve essere realizzato, conta però già un numero considerevole di collezionisti e di gallerie private interessate al suo mercato. Ecco che Rinascimento Virtuale, oltre ad essere la prima mostra di questo genere nel mondo, è anche un’operazione assolutamente pionieristica: il dibattito sullo stato dell’arte in Second Life è infatti ancora agli esordi e un’esposizione di questo genere rappresenta una vera novità per il mondo dell’arte” . Mirko Lalli responsabile marketing e comunicazione per Fondazione Sistema Toscana e ideatore del progetto “La Toscana in Second Life”

Tra le iniziative collaterali segnaliamo, oltre alla conferenza di presentazione “Arte solo per avatar?”, i “Second Life Invasion”, gruppi di avatar che fungeranno da “guide reali nei mondi virtuali “ tanto all’interno del museo che per le strade della città e infine i workshop e  gli “aperitivi virtuali”.

Il catalogo della mostra, la cui copertina potrà essere personalizzata, su richiesta, con l’opera preferita, sarà prenotabile anche on line.

Questa volta pare che Barbara possa segnare un punto a suo favore.

* Mario Gerosa
** Mirko Lalli responsabile marketing e comunicazione per Fondazione Sistema Toscana e ideatore del progetto “La Toscana in Second Life”
Annunci

14 Risposte to “Rinascimento Virtuale ovvero”De avatar dignitate””

  1. Melba said

    Non un punto rispetto a Gianpiero spero!
    La telecronaca ti viene bene Rosamaria 😛
    Per la verità sono stata ad un incontro su SL l’altro ieri e c’erano 30 persone. Il pieno per quell’evento, alla faccia dei disfattisti.

  2. romaguido said

    No, Barbara, non mi riferivo esclusivamente a Gianpiero.
    Perplessità su SL erano state espresse anche da Luca, da me e, tutto sommato, un po’ da tutti i partecipanti alla discussione.
    Tu sei stata l’unica a difendere strenuamente SL e tutti i suoi “residenti” (ti confesso, in un orecchio, che anche questa espressione mi suona un po’ falsa).
    Ammetto, tuttavia, di condividere la tua soddisfazione per il clamoroso fallimento di ogni speculazione commerciale su larga scala basata sullo sfruttamento della realtà virtuale in questione e ti dò atto che eventi come quello di Firenze fanno davvero ben sperare in “una seconda vita per Second Life”.

  3. Luca said

    Io continuo a pensare che Second Life sia per i viziosi occidentali che non trovano soddisfazioni nella vita reale. Stavo leggendo ieri un dossier sulla Corea del Nord dove il regime comunista passa 300 grammi di riso al giorno a persona per sopravvivere. Li uno pensa a fare un corsetto su SL? Pensa ora mi creo questo avatar con le orecchie grandi, con i piedi grandi o con qualsiasi cosa di grande? No non lo pensa e non ne avverte il bisogno.

  4. giroxia said

    Beh, non bazzico su SL anche se mi affascina molto. Tuttavia sulla scarsa necessità dei mondi virtuali paragonata a situazioni di deprivazione estrema, come il non aver di che alimentarsi, credo che siano contestabili anche molte, molte altre cose di cui noi godiamo quotidianamente: auto, scarpe, asus, pettini, cellulare, dentifricio, pub, PC, Mac, maionese, ecc.
    Non c’è termine di paragone. Tutto il nostro vivere in confronto è volgare e pieno di superfluo.
    Nessuno in situazioni di estrema povertà penserebbe neppure a fare un corso su Office altro che SL. Credo che quindi la critica si potrebbe estendere a macchia d’olio alla maggior parte di ciò che facciamo e utilizziamo tutti giorni.

  5. Luca said

    Si è quello che dico. Molti dei bisogni che ci appaiono naturali in realtà non lo sono. Sono bisogni indotti, costruiti, non naturali, non utili, e a volte dannosi.

  6. romaguido said

    http://luoghisensibili.wordpress.com/2008/10/05/rinascimento-diffuso-assaggi-del-virtuale-esodo/#comment-383

  7. Mi permetto di inserirmi e di illustrare un poco alcune cose. Intanto cosa sono o cosa faccio in relazione a SL
    1) Intervengo in qualità di persona che non solo frequenta Second Life ma che l'”abita” giornalmente: faccio progetti di vario tipo al suo interno. Alcuni esempi: Museo per la regione Basilicata (Lucania LAB), Museo delle Mondine, un progetto sull’arte terapia per disabili psichici (Outsider Art Archive)… come vedete nulla di vizioso o deprAvato o deprIvato.
    2) Non solo: curo il blog sul quale Romaguido ha commentato (se cercate sul mio blog ne parlo spesso con vari toni ma sempre in una chiave di progetto): http://luoghisensibili.wordpress.com
    3) Se non bastasse sono anche l’architetto che sta curando il progetto di allestimento della stessa mostra.

    Tre pezzi di me reali.
    SL è una possibilità come qualsiasi altra per costruire una parte di sé in relazione agli altri: chi lo fa andando allo stadio (nn è un bisogno indotto pure quello?) chi lo fa costruendo un modello del treno in soffitta e chi ancora va a sparare ad innocenti animali nei boschi. SL è fatta di persone come voi: tutte diverse. Come per tutte le cose c’è un uso buono e un uso cattivo.
    Vi ringrazio per lo spazio e invito chiunque il 21 ottobre a partecipare all’inaugurazione e magari per scambiare qualche opinione.

    Fabio

  8. romaguido said

    Ciao Fabio,
    ti ringraziamo dell’intervento e dell’invito. Purtroppo, in coincidenza con l’inaugurazione della mostra si tiene a Roma un importante appuntamento annuale di primario interesse per i tutor on line; tuttavia sono certa che molti di noi nei giorni seguenti si faranno vivi a Firenze.
    In bocca al lupo!

  9. Melba said

    Anche per me il 21 è impossibile..è pure un martedì..ma Fabio sai mica se in SecondLife ci sarà qualche collegamento con l’evento di Firenze? di qualunque genere che sia connesso all’SLCamp o alla mostra sul Rinascimento Virtuale

  10. romaguido said

    Si, Barbara ci sarà più di un collegamento, ne avevo trovato la notizia da qualche parte, ma poi me la sono persa. Come si vede che sono un’Acquario disorganizzata! ;(

  11. Luca said

    Ciao Fabio,
    ti ho seguito con interesse al convegno su Second Life svoltosi presso la Facoltà di Scienze della Formazione di Roma Tre. Il tuo intervento insieme a quello dell’altro architetto, del docente Giovanni Boccia Artieri mi sono sembrati molto interessanti. Sono stati interventi pragmatici, volti a spiegare che su Second Life si possono fare cose e cose. Anche la ricostruzione storica e l’epistemologia di SL con il riconoscimento dei debiti che questa ha con i giochi di ruolo mi è servita a contestualizzare l’oggetto di studio.
    Peccato però che molti accademici si perdano in chiacchiere e chiacchiere.

  12. Mi riallaccio a quanto detto da Fabio in risposta a Luca.
    Certamente il giudizio su SL come su qualsiasi qualsivoglia strumento dipende di volta in volta dall’uso che se ne fa e per quali fini.
    Ho creato Second/Aria/Mente, un art studios con/nel quale portare l’analisi critica sulle rappresentazioni, interfacce culturali, convenzioni riprodotte, dentro SL stessa.
    E’ purtroppo un dato di fatto che solitamente sia più un videogioco per adulti, nuovo oppio tecnologico per il popolo che si può permettere banda larga e computer prestanti.
    Molto spesso è solo SECOND MATRIX:
    http://susyspecchi.splinder.com/post/18308500/Second+Matrix%3A+Welcome+to+the+

  13. romaguido said

    Grazie Neupal Palen,
    tu e fabio ci state offrendo molti spunti di riflessione su questo mondo che io conosco davvero poco e che mi riprometto di esplorare a dovere. La vostra è una interpretazione “colta” di SL, a riprova che ogni cosa può essere “buona” se la si guarda con l’occhio “giusto”.
    Già, ancora una volta è l’uomo, con le sue qualità, a valorizzare o svilire quanto ci è dato di utilizzare.

  14. Luca said

    Neupal Palen,
    ho visitato il blog e mi è sembrato interessantissimo. Matrix è un film miniera per gli studiosi e-learning, di comunità on line e di realtà virtuale in generale.
    Tempo fa abbiamo commentato un altro pezzo del film quello in cui Morpheus spiega a Neo cosa è reale e cosa è un prodotto dei nostri sensi. Barbara ha anche messo un link allo spezzone del film.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: